Degrado e criminalità a Sassari, mozione in Comune: “Servono più forze dell’ordine”

Le case abbandonate del centro in vendita a 1 euro, la proposta arriva a Sassari

La proposta a Sassari.

Degrado, violenza, spaccio, radicalizzazione della criminalità organizzata e calo demografico, sono gli indicatori di criticità della parte bassa del centro storico di Sassari. Ne è convinto il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Daniele Deiana, che ha portato all’attenzione dell’amministrazione le problematiche enunciate. Non solo come denuncia, ma soprattutto con proposte volte alla lotta al degrado e alla riqualificazione del centro, ponendosi come obbiettivo principale, quello del ripristino della legalità e di tutti quegli indicatori positivi che permetterebbero al centro storico di essere una risorsa per la comunità.

Protocollata una mozione.

Fratelli d’Italia è stata fautrice insieme a questa amministrazione di progetti come le telecamere partecipate, delle nuove varianti al Puc e al piano commerciale, della stazione fissa della polizia municipale, dell’apporto in regione per il centro intermodale ed altre molteplici iniziative al vaglio dell’amministrazione – ha affermato il consigliere -. Nella lotta contro il degrado non esistono posizioni di maggioranza e minoranza, noi siamo e saremo sempre al fianco di chi combatte contro la criminalità e il degrado sociale. Ed è per questo che oggi ho protocollato una mozione che garantirebbe di velocizzare il processo di riqualificazione del centro avviato”.

Occorre fiducia.

Oggi si ha bisogno di un indicatore forte, secondo Deiana, che dia fiducia alla popolazione e agli investitori privati. Per ridare ai quartieri la percezione della sicurezza e che lo Stato è presente: “Uomini e mezzi a disposizione delle nostre forze dell’ordine sono insufficienti a gestire la sicurezza e il controllo del territorio, ed è per questo che chiederò al Consiglio di approvare una mozione che impegni questa Amministrazione a richiedere agli organi competenti di essere fruitori del provvedimento strade sicure”.