Da Sassari a Oristano, Ackermann vince la tappa della Settimana Ciclistica Italiana

Da Sassari a Oristano, Ackermann vince la tappa della Settimana Ciclistica Italiana

Diego Ulissi rimane in testa alla classifica.

La seconda tappa della Settimana Ciclistica Italiana sulle Strade della Sardegna che si è corsa oggi con partenza da Sassari ed arrivo a Oristano va al velocista tedesco Pascal Ackermann (Bora Hansgroe) che sul lungo rettilineo d’arrivo di Via Cagliari ha preceduto l’ungherese Barnabas Peak (Team Bikeexcange) e il belga Sep Vanmarcke (Israel Start Up Nation).

La tappa più lunga della gara organizzata dalla Natura Great Events e dal Gruppo Sportivo Emilia si è sviluppata intorno ad una lunga azione che ha visto al comando, dal chilometro 11 al 118, cinque corridori: l’etiope Tsgabu Grmay, lo svizzero Simon Pellaud , il belga Rune Herregodts , il francese Laurent Pichon e il romeno Emil Dima.

Subito dopo il ricongiungimento, in prossimità della salita di del Valico La Madonnina, sono stati i portacolori della Nazionale Italiana, della Bora Hansgroe e della Bahrain Victorius a controllare la situazione nel gruppo di testa forte di una quarantina di unità con alcuni corridori particolarmente attivi; tra questi Pellaud, Masnada, Neilands e Buitrago che hanno tentato l’attacco a circa quaranta chilometri dalla conclusione. L’ultimo a tentare la soluzione di forza è stato Fausto Masnada che però è stato raggiunto dal gruppo dei migliori a sette chilometri dall’arrivo.

Inevitabile quindi lo sprint a ranghi compatti con Ackermann, vincitore in carriera di due tappe al Giro d’Italia, primo nettamente davanti a Peak e Vanmarcke.

Non cambiano le classifiche con Diego Ulissi, vincitore della prima tappa a Sassari, che oltre ad essere leader della generale, guida anche la classifica a punti mentre lo svizzero Simon Pellaud veste la maglia di miglior scalatore e Giovanni Aleotti quella di miglior giovane.