Dopo l’educazione ambientale nelle scuole pronti nuovi progetti per le spiagge di Sassari

Dopo l'educazione ambientale nelle scuole pronti nuovi progetti per le spiagge di Sassari

Le attività di educazione ambientale a Sassari.

Il progetto “Percorsi possibili: a scuola di sostenibilità – Laboratori didattici per docenti su clima, biodiversità e ambiente ” del Ceas del Comune di Sassari si avvia alla conclusione. Le scorse settimane hanno visto le educatrici del Ceas Lago Baratz coinvolte nell’ultima attività in campo del percorso formativo.

Gli insegnanti partecipanti sono stati ospitati nel centro di educazione ambientale e, accompagnati dagli esperti, hanno scoperto la flora e la fauna dell’unico lago naturale della Sardegna. L’esperienza si è conclusa con una sottoscrizione del “piano individuale di azione”, una sorta di promessa a se stessi; sono state indicate sia le azioni di sostenibilità che a scuola e in privato si attuano e si perseguono, sia le nuove azioni che si vogliono intraprendere con i propri alunni e quelle poco sostenibili da abbandonare.

Le operatrici del Ceas hanno preso in consegna questi buoni propositi e si sono impegnate a ricordarli ai sottoscrittori del patto con l’avvio del nuovo anno didattico. Entro la fine del mese sarà premiato il gruppo vincitore del video contest interno al percorso formativo.

Archiviate le attività didattiche, il Ceas Lago Baratz si prepara a un ricco calendario di attività estive che comprenderà azioni di sensibilizzazione nelle tre spiagge Bandiera Blu, Porto Ferro, Porto Palmas e Platamona che Sassari può vantare quest’anno, percorsi, passeggiate serali, seminari, giornate tematiche al Ceas e in città.

Il progetto è inserito nell’ambito dei finanziamenti regionali per la realizzazione di azioni di educazione ambiente e alla sostenibilità destinati ai Ceas accreditati.