Cresce l’allarme ad Usini, raddoppiano i contagi della variante Delta: pronte nuove restrizioni

Cresce l'allarme ad Usini, raddoppiano i contagi della variante Delta: pronte nuove restrizioni

Raddoppiano i contagi a Usini.

Il Dipartimento di Prevenzione dell’Ats ha confermato, ad Usini, la positività di 10 persone alla variante Delta del coronavirus. Fatto che configura una situazione di elevato rischio di evoluzione del contagio. Al momento il sindaco, Antonio Brundu, ha già adottato misure restrittive relative agli spettacoli all’aperto e al chiuso nei locali e allo stop nella somministrazione degli alcolici da asporto dopo le 22. Un contatto costante quello tra il primo cittadino, l’Ats e la Prefettura che servirà ad avere un quadro ancora più completo e varare ulteriori misure, a seconda dell’evoluzione dei contagi.

L’appello ai comportamenti responsabili.

“Vi prego di avere la massima attenzione, fare tutto in sicurezza, prediligere spazi aperti, mantenere le distanze e indossare la mascherina – è il messaggio rivolto dal sindaco ai propri concittadini. Mi appello a tutti, giovani e giovanissimi compresi e ve lo chiedo con il cuore: aiutiamoci e sosteniamoci l’un l’altro ed evitiamo situazioni più drammatiche. La possibilità che la situazione non degeneri è nelle nostre mani. Invito tutti a fare tamponi di controllo per appurare la situazione”.

Prevista una campagna di screening.

L’amministrazione comunale sta studiando insieme all’Ats la possibilità di una campagna massiva di tamponi. Un piccolo gesto che potrebbe aiutare il paese del sassarese a non ripiombare nell’incubo di misure ancora più restrittive, fino alla zona rossa.